Brave, bravissime...

E' da qualche giorno che non sto molto bene: tossona da tossico, febbriciattola, malesseri sparsi. Stamattina ero semi-cadavere ma non c'era modo di trovare un sostituto per stare con le bimbe. Il caffelatte mi ha riportato in vita, ma mi sento comunque deboluccio, nel modo in cui ci sentiamo noi maschietti quando non siamo al top (cioè sembra che dobbiamo crepare da un momento all'altro).

Le bimbe si sono svegliate in contemporanea alle 8:00, come spesso accade. Valentina già via a lavorare, e ora che sono le 11, la Dada dorme e Ginevra è in cucina a lavare la caffettiera e le tazze (giurno, è lei che vuole e si diverte un casino, assistenti sociali se leggete non venite a portarmela via :-D), ora che sono le 11 e la mattinata è quasi consumata, posso  ben dire che è stata meravigliosa. Che le mie figlie sono state stupende. Più del solito. Non so se hanno inteso che non sto bene, io per non lasciare nulla di intentato l'ho detto chiaro a colazione: papà non sta bene, vediamo di comportarci da brave...

Fatto sta che hanno giocato con me, e per conto loro, con tranquillità, sono state pacifiche, anche quando mi sono misurato la febbre sono rimaste lì a guardarmi, in attesa del responso. Poca febbre, due lineette, tutto ok. Mi sento un po' ovattato, ma anche se sono un maschio, sopravviverò.
Però volevo dire grazie a Ginevra e Adelaide e lasciare un video di un momento carino: Ginevra alle prese con le faccende domestiche...

video





Commenti

Post più popolari